Spedizione Gratuita sopra i 50€
Cerca
Close this search box.

Scottatura, eritema solare, spellatura: i rimedi

eritema solare

Indice

Scottature solari

scottature-solari

A chi non è mai capitato di scottarsi al mare, in montagna o in una semplice giornata di sole estivo dove proprio non ci siamo ricordati di applicare la protezione solare?

Come non dimenticare quel fantastico sabato di 22 anni fa quando giravo tutta felice per il mercato della mia città e poi tornata a casa avevo i piedini scottati dal segno dell’infradito INBLU (si, io e la moda non siamo proprio migliori amiche).

Bene: quella era una scottatura, per la precisione un Eritema lieve.
Perché la pelle si scotta se esposta per un certo lasso di tempo (dipende dal fototipo) al sole? In media la pelle si arrossa entro i primi 10 minuti.

È la più semplice risposta infiammatoria del corpo per proteggersi dai raggi UV e impedirgli di raggiungere gli strati più profondi della pelle danneggiando il DNA cellulare, perché quando la pelle non riesce ad autoproteggersi, le probabilità di cancro alla pelle aumentano vertiginosamente.
La pelle si arrossa, inizia a perdere idratazione e diventa tesa, calda, pruriginosa, molto sensibile.

Eritema solare

L’eritema solare si distingue in tre principali fasi:

  • Eritema di primo grado: quando ci arrossiamo, la pelle “scotta”, ma non abbiamo vesciche;
eritema-solare
  • Eritema di secondo grado: c’è presenza di vesciche, la pelle è sensibilissima e anche il contatto con i tessuti è doloroso;
eritema-solare
  • Eritema di terzo grado: la pelle perde di sensibilità, color marroncino, è il tipo di ustione che richiede cure mediche specializzate perché ad essere interessato non è l’epidermide ma il derma.
eritema-solare

Cosa succede dopo una scottatura?

spellatura

Dopo una scottatura, anche di quelle di primo grado a cui non diamo peso, la pelle ha molte probabilità di spellarsi: è il suo modo di sbarazzarsi delle cellule danneggiate, provocando il distacco di interi strati di pelle danneggiata, che verrà sostituita da cellule nuove degli strati che si trovano sotto di loro.

Come trattare una scottatura solare

Innanzitutto, presta attenzione ai sintomi di una insolazione, come mal di testa e febbre, in questo caso consulta il medico;
A seconda del tipo di scottatura, il tempo di guarigione può richiedere da una o più settimane, con desquamazione in caso di eritema non proprio leggerissimo e nei casi più gravi le ustioni possono lasciare macchie bianche o scure ma anche cicatrici.

I Chiònsigli di Wendy

  • Per alleviare il bruciore di una semplice scottatura, puoi applicare dei cosmetici lenitivi, idratanti e rinfrescanti con un piccolo accorgimento: non strofinare troppo, ma applicalo stendendo le mani piatte;
  • Ovviamente è il caso di non esporsi al sole con la pelle scottata;
  • Proteggi la pelle indossando sempre una t-shirt di cotone, cappello ed occhiali da sole;
  • Quando fai la doccia, acqua tiepida! Ne calda ne fredda, questo perché la tua pelle ha già subito un trauma e anche la temperatura dell’acqua può contribuire ad aumentare questo trauma;
  • Bevi molta acqua perché il tuo organismo ha bisogno di reidratarsi, e una scottatura solare è sintomo di disidratazione;
  • Applica sempre un SPF superiore a 30.
protezione-solare

Rimedi per alleviare il prurito da eritema solare

  • Una crema per l’eritema solare immediatamente efficiente è sicuramente Nutrichiò, capace in un colpo solo di lenire, idratare e rigenerare immediatamente la zona interessata;
crema-viso-nutrichiò
  • Quando c’è una scottatura bisogna stare attenti all’utilizzo di emulsioni oleose e oli che impediscono il raffreddamento della pelle ustionata, ma Olio Plus fa un’eccezione, per la sua natura formulativa di olio “quasi secco”, in più il CBD riduce efficacemente la risposta infiammatoria della pelle, in modo particolare in quelle zone dell’epidermide danneggiate;
olio-multiuso-plus
  • Il Gel alla calendula è un altro ottimo rimedio per la scottatura solare, lenisce e dona sollievo in caso di irritazioni, prurito e arrossamenti;
gel-calendula
  • Hai mai provato il gel di aloe vera? Un vero passe-partout da tenere sempre a portata di mano: L’aloe vera in gel è un grande classico sull’eritema solare;
gel-aloe-vera
  • Avena colloidale in polvere: la contiene la Polvere Aspersoria formulata per i bambini ma davvero ottima anche sulla pelle adulta. Puoi utilizzarla spargendola direttamente sulla zona ustionata oppure sciogliendo due cucchiai in una bacinella d’acqua e fare degli impacchi con una pezzolina in cotone.
polvere-aspersoria
  • Se la scottatura riguarda il viso, dobbiamo preservare con più attenzione il rischio di macchie, rughe e cicatrici. Serumchiò viene in nostro soccorso perché di tutta la linea Chiò con bava di lumaca è il cosmetico che ne contiene di più, e la bava è nota per le sue capacità cicatrizzanti, idratatati, rigenerative ed antiossidanti.
siero-viso-serumchiò

Conseguenze delle scottature solari sulla pelle

La pelle ha memoria, nel senso che li dove si è già scottata è più sensibile ed ha più probabilità di riscottarsi.
Ecco perché è essenziale proteggerla dal sole ed evitate scottature.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

On Key

Articoli correlati

acido-ferulico-a-cosa-serve

Acido ferulico: a cosa serve?

Acido Ferulico: conosci questo ingrediente? Conosci già l’acido ferulico? Sembra un acido di quelli da laboratorio chimico, invece è un composto organico derivato dalle cellule

Tipologia Prodotto
Tipo di Pelle
Formato
Problematiche
Prezzo - slider
5150
Brand