Spedizione Gratuita sopra i 50€
Cerca
Close this search box.

Esfoliazione corpo: tutto quello che devi sapere

esfoliazione corpo

Indice

E’ tempo di scoprire il corpo, perché il caldo quando esplode non lascia prigionieri.
L’utilizzo di indumenti costantemente a contatto con la pelle, la poca esfoliazione del corpo e la scarsa idratazione del tessuto cutaneo, crea un accumulo di cellule morte e di impurità dei pori, nonché di peli incarniti.

Hai presente quando leviamo i pantaloni o le calze e sembra che dalle gambe secche nevichi pelle morta?

Ecco: in primavera la maggior parte delle persone prova questa incantevole esperienza.

Per ottenere una pelle del corpo liscia, uniforme, morbida, luminosa e priva di impurità, non basta detergere e idratare, passaggi comunque importanti, ma la verità è che non sono sufficienti da soli: bisogna imparare a capire come esfoliare la pelle del corpo.

Esfoliazione corpo: cosa si intende

Esfoliare la pelle del corpo sostanzialmente significa rimuovere lo strato di cellule morte e di impurità.

Nonostante la nostra pelle ciclicamente ogni circa 28 giorni si rinnovi naturalmente , dopo i 20 anni il ricambio cellullare rallenta, la parte più esterna dello strato corneo presenta molte più squame cornee, completamente cheratinizzate e che non solo contengono una bassissima percentuale d’acqua, ma che “catturano” quella che vi applichiamo con le creme idratanti, rallentando il naturale processo di esfoliazione e creando una sorta di barriera.

In pratica applichiamo cosmetici su una sorta di pellicola che ne impedisce l’assorbimento dei principi attivi.

Quali sono i benefici dell’esfoliazione del corpo?

L’esfoliazione periodica del corpo porta molti benefici alla pelle:

  • Aiuta ad eliminare le cellule morte favorendo così il rinnovamento cellulare attraverso l’aumento della sintesi di collagene, rallentando il naturale processo di invecchiamento;
  • Aiuta la pelle a mantenere in perfetto equilibrio il film idrolipidico, permettendo ai cosmetici di uso topico di aumentare la propria efficacia;
  • Mantenendo puliti i pori, diminuisce la comparsa di imperfezioni (brufoli, punti rossi, peli incarniti);
  • Una pelle esfoliata favorisce un’abbronzatura più uniforme e duratura;
  • Favorisce l’aumento della luminosità della pelle;
  • Può favorire la depigmentazione delle macchie scure.

Tipologie di esfolianti

Esistono 2 tipologie di esfolianti:

  • ESFOLIANTI MECCANICI.
    Il meccanismo d’azione di un esfoliante meccanico è per sfregamento (es: scrub, spazzole, tessuti, dispositivi elettronici). La loro esfoliazione dipende dalla granulometria e dalla durezza del materiale scrubbante (zucchero, sale, caffè, microsfere, farine, polimeri sintetici, semi) e dalla durata del massaggio;
  • ESFOLIANTI CHIMICI.
    Il meccanismo d’azione dipende soprattutto dal tipo di sostanza chimica, di origine naturale o sintetica e dalla sua concentrazione. Questa tipologia di esfolianti, sfrutta i legami chimici di sostanze ad azione cheratolitica, cioè che sono capaci di spezzare i legami di cheratina che tengono unite le cellule epidermiche più superficiali.

I consigli di Wendy sull’esfoliazione del corpo

Qui di seguito alcuni consigli sull’esfoliazione del corpo.

La spazzolatura a secco, effettuata con le spazzole giuste di buona qualità e adatte, permette di effettuare una prima rimozione delle cellule morte e al contempo di stimolare la microcircolazione, e se effettuata correttamente favorisce il drenaggio linfatico.

Per quanto riguarda i piedi, sappiamo bene come i talloni si inspessiscano in estate, per cui utilizzare gli strumenti abrasivi adatti è una buona soluzione.

Il nostro consiglio è subito dopo, e prima di idratarli, quello di lasciare in posa per 5 minuti il nostro esfoliante chimico Esfoliò. Questo trucchetto di applicare un peeling per il corpo, permetterà ai nostri piedini di rimanere più morbidi a lungo. Provare per credere!

Passiamo all’argomento epilazione.

Prima di rimuovere i peli, che sia ceretta, laser o rasoio, esfoliare la pelle diminuisce la comparsa di peli incarniti e brufoletti sottopelle e follicolite (pelle di fragola).

Il tempo è il segreto: massaggiare, lasciare agire l’esfoliante, massaggiare e massaggiare: impariamo a fare le cose nel giusto tempo.
Il momento migliore per esfoliare sia il corpo che il viso è quello serale, perché diamo il tempo ala pelle di ripristinare il suo importantissimo equilibrio idro-lipidico. Esfoliare prima della depilazione va benissimo, magari subito dopo meglio evitare, per non stressare troppo la nostra pelle.

E cosa fare dopo aver esfoliato la pelle?

Innanzitutto bisogna applicare sempre una crema idratante, meglio ancora se massaggiamo prima un olio subito dopo la doccia a pelle ancora bagnata, asciughiamoci come d’abitudine e poi idratiamo con la nostra crema preferita.

Inoltre, se si espone la pelle al sole, applicare sempre la protezione solare.

Ogni quanto esfoliare?

Dalle due a una volta a settimana: bisogna imparare ad ascoltare la propria pelle.
Un esfoliante chimico ha però un grande vantaggio rispetto a quello meccanico: quello di poter essere utilizzato anche su zone molto delicate come ad esempio quella inguinale.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

On Key

Articoli correlati

acido-ferulico-a-cosa-serve

Acido ferulico: a cosa serve?

Acido Ferulico: conosci questo ingrediente? Conosci già l’acido ferulico? Sembra un acido di quelli da laboratorio chimico, invece è un composto organico derivato dalle cellule

Tipologia Prodotto
Tipo di Pelle
Formato
Problematiche
Prezzo - slider
5150
Brand